Ciao - Correggio Insieme.  Associazione di Volontariato Onlus
PRIMO PIANO  |  FOTOGALLERY  |  CHI SIAMO  |  NEWS  |  COME SOSTENERCI  |  BILANCI E UTILIZZO 5X1000

Visita la nostra pagina
su Facebook

Le ultime news
12 maggio 2021
Cosa sta succedendo a Chernobyl? Il reattore 4 si è davvero “risvegliato”? »

A Chernobyl, le reazioni nucleari sembrano essere tornate a “bruciare”.
16 novembre 2020
Bielorussia: incidente nella centrale nucleare di Astravyets. Inaugurata e chiusa dopo 3 giorni »

Già sospesa la produzione di elettricità nella contestata nuova centrale nucleare costruita da Rosatom
13 novembre 2020
Bielorussia: incidente nella centrale nucleare di Astravyets. Inaugurata e chiusa dopo 3 giorni »

Già sospesa la produzione di elettricità nella contestata nuova centrale nucleare costruita da Rosatom

Archivio »


News



Documenti trovati [51]

Cosa sta succedendo a Chernobyl? Il reattore 4 si è davvero “risvegliato”?
12 maggio 2021
A Chernobyl, le reazioni nucleari sembrano essere tornate a “bruciare”. Leggi tutta la news »


Bielorussia: incidente nella centrale nucleare di Astravyets. Inaugurata e chiusa dopo 3 giorni
16 novembre 2020
Già sospesa la produzione di elettricità nella contestata nuova centrale nucleare costruita da Rosatom Leggi tutta la news »


Bielorussia: incidente nella centrale nucleare di Astravyets. Inaugurata e chiusa dopo 3 giorni
13 novembre 2020
Già sospesa la produzione di elettricità nella contestata nuova centrale nucleare costruita da Rosatom Leggi tutta la news »


Patto dei Paesi Baltici contro la centrale nucleare bielorussa
9 settembre 2020
Lituania, Lettonia ed Estonia non compreranno energia nucleare bielorussa e rivedranno i loro sistemi energetici Leggi tutta la news »


Incendio Chernobyl, nube radioattiva arrivata sull'Italia
23 aprile 2020
Lo rivela studio dell'IRSN francese. I livelli misurati sono superiori alla media ma non sarebbero pericolosi

di ALESSANDRO FARRUGGIA

(detto dai francesi non so se ci si può fidare m.r.) Leggi tutta la news »


Chernobyl: quando il fuoco colpisce un deserto post-nucleare
21 aprile 2020
COL VENTO FORTE DELLE SCORSE GIORNATE SI SONO RIACCESI DEI FOCOLAI
Incendi a Chernobyl, il fumo soffoca la natura. Gli incendi nell'area di Chernobyl continuano a bruciare. Secondo fonti governative, al momento sono stati domati 2 dei 4 roghi ancora in corso ma il forte vento che si è abbattuto sull'area non sta facilitando il lavoro. Anche dai satelliti è possibile vedere che sono in corso una serie di incendi.

Leggi tutta la news »


Il presidente bielorusso: 'Sauna, vodka e lavoro: così si batte il virus'
19 marzo 2020
Lukashenko critica la chiusura dei confini da parte di molti Paesi Leggi tutta la news »


Trump's Chernobyl (la Chernobyl di Trump)
13 marzo 2020
Trentaquattro anni fa a Mosca ho visto il governo gestire male un disastro. Perché sembra sia successo solo ieri?
Articolo del The NewYork Times Di Serge Schmemann
(scusate per la traduzione a braccio) Leggi tutta la news »


Pronti a versare l’acqua radioattiva della centrale nucleare di Fukushima nell'Oceano Pacifico.
11 marzo 2020
È l’annuncio del ministro giapponese, intanto rispunta un’inchiesta del 2018

Pronti a versare l’acqua radioattiva della centrale nucleare di Fukushima nell'Oceano Pacifico. Preoccupano le dichiarazioni del ministro dell’Ambiente giapponese Yoshiaki Harada sulla sorte dell’enorme quantitativo di acqua venuta a contatto con il combustibile sfuggito ai tre reattori nucleari danneggiati durante il disastro nucleare, secondo solo a quello di Chernobyl.

https://www.peopleforplanet.it/versare-lacqua-radioattiva-di-fukushima-nel-pacifico-lannuncio-del-ministro-giapponese/?fbclid=IwAR2QIrAgkJljifBW_WVgi-MFftWbgq_zOFL8i9O2WN7LvygoLI-zndOcMks
Leggi tutta la news »


Chernobyl, disastro infinito - VIAGGIO NELLA ZONA ROSSA
27 febbraio 2020
A scuola si scaldano con legna radioattiva Leggi tutta la news »


‘Top Secret Chernobyl’: pubblicati documenti segreti che svelano un altro disastro oltre a quello che tutti conosciamo
27 febbraio 2020
Disastro nucleare di Chernobyl: l’incidente che causò migliaia di casi di tumori e di sfollati e una nube radioattiva enorme, fu l’unico e il solo? E, soprattutto, i cittadini furono allora correttamente informati su quello che sarebbe successo dopo? Leggi tutta la news »


Le nonne di Chernobyl: la storia delle donne che vivono nella zona di alienazione
27 febbraio 2020

Donne, settantenni o ottantenni, e vedove: è questo il ritratto delle cosiddette “nonne di Chernobyl”, evacuate con le loro famiglie all'indomani del disastro nucleare del 26 aprile 1986 ma tornate a vivere illegalmente nelle loro case a pochi mesi dall’incidente. La regista americana Holly Morris le ha incontrate e ha dedicato loro un documentario, The Babushkas of Chernobyl. Leggi tutta la news »


Fukushima: gli effetti del disastro nucleare dureranno centinaia di anni
13 febbraio 2020
Altro che contaminazione finita. A Fukushima, l’impatto ambientale legato al disastro nucleare del 2011 avrà i suoi effetti per secoli. Foreste, fiumi ed estuari riporteranno per centinaia di anni gli orrori legati alla radioattività. Leggi tutta la news »


Funghi neri in grado di ‘mangiare' le radiazioni stanno crescendo dentro il reattore di Chernobyl
12 febbraio 2020
Sapete che esistono specie di funghi capaci di utilizzare radiazioni per produrre energia?

Questi funghi hanno incuriosito i ricercatori già nel 1991, quando hanno inviato un robot pilotato a distanza nelle inquietanti stanze della centrale nucleare abbandonata di Chernobyl. Leggi tutta la news »


scorie nucleari
31 gennaio 2020
Nucleare: i fusti per le scorie radioattive si corrodono più velocemente di quanto si pensasse Leggi tutta la news »


In Francia sei reattori nucleari hanno difetti di fabbricazione ma non vengono spenti
25 gennaio 2020
Sei reattori nucleari transalpini in funzione delle compagnie francesi EDF e Framatome hanno dei problemi di fabbricazione in alcuni dei loro componenti. I difetti riguarderebbero le saldature dei generatori di vapore delle centrali nucleari realizzati dalla controllata Framatome. Ad oggi però, nessun impianto è stato spento perché, secondo Edf, il problema non comprometterebbe il funzionamento degli impianti. Leggi tutta la news »


Rifiuti radioattivi
1 dicembre 2019
Rifiuti radioattivi: nei porti italiani mai entrati in funzione i portali per rilevare spedizioni con un alto livello di radioattività. Erano stati installati 20 anni fa. Le audizioni in Commissione Ecomafie: realizzare il prima possibile il Deposito nazionale Leggi tutta la news »


La cupola di cemento sui test atomici Usa nel Pacifico si sta sgretolando, e la ‘bara nucleare’ perde scorie radioattive nell’oceano
16 agosto 2019
Tra il 1946 e il 1962 l’esercito americano condusse 105 test nucleari atmosferici sul “Pacific Proving Grounds”, un eufemismo per chiamare le Isole Marshall e altri atolli del Sud Pacifico.

Leggi tutta la news »


La Russia sgombera Nenoska, il villaggio vicino al luogo dell'incidente nucleare: si teme una nuova Chernobyl
14 agosto 2019
Nonostante gli sforzi per tenere basso il livello di allarme, ieri le autorità russe hanno annunciato l'evacuazione del villaggio più vicino al luogo nel quale si è verificato l'incidente nucleare legato allo sviluppo di un nuovo tipo di missile. Leggi tutta la news »


Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici
27 luglio 2019
Chernobyl, i bambini dimenticati dei soggiorni terapeutici: "Accoglienza ai minimi storici" Leggi tutta la news »


CHERNOBYL È DIVENTATA UN’OASI PER ANIMALI E PIANTE 33 ANNI DOPO IL DISASTRO NUCLEARE
12 giugno 2019
Il tipico paesaggio post atomico nell'immaginario collettivo è una landa desolata, arida e disabitata, dove ogni essere vivente è morto o fuggito per sempre. Ora immaginate una regione verde, fitta di alberi, popolata da lupi, alci e bisonti, dove non esistono automobili a disturbare le abitudini dell’abbondante fauna locale.
DI SILVIA GRANZIERO (tratto dalla pagina Facebook THE VISON) Leggi tutta la news »


Chernobyl: gli animali si sono geneticamente 'automodificati' (la nuova mappa della radioattività)
20 maggio 2019
Un gruppo di 30 ricercatori provenienti da Regno Unito, Irlanda, Francia, Belgio, Norvegia, Spagna e Ucraina ha presentato i risultati di uno studio su grandi mammiferi, uccelli nidificanti, anfibi, pesci, bombi, lombrichi e batteri dimostrando che attualmente l'area ospita una grande biodiversità. Inoltre, hanno confermato la generale mancanza di grandi effetti negativi degli attuali livelli di radiazioni sulle popolazioni animali e vegetali che vivono a Chernobyl, dal momento che tutti i gruppi studiati mantengono popolazioni stabili e vitali all'interno della zona di esclusione. Leggi tutta la news »


Chernobyl: drone sorvola la ‘Foresta Rossa’, l’area più radioattiva al mondo
11 maggio 2019
Le immagini della zona di esclusione e della Foresta Rossa di Chernobyl. Leggi tutta la news »


Professor Bandazhevsky: i bambini di oggi sono esposti alle radiazioni più dei loro genitori
26 aprile 2019
Il famoso specialista in medicina delle radiazioni, Yuri Bandazhevsky, insieme ai suoi colleghi, ha monitorato la radioattività e lo stato di salute dei bambini delle regioni dell'Ucraina appartenenti alla zona di Chernobyl. I risultati sono deludenti: i bambini che sono nati negli anni 2000 sono più vulnerabili a livelli anche minimi di radiazioni rispetto ai loro genitori. Leggi tutta la news »


Secondo i dati di Minsotspolitiki, oggi 1.620.395 ucraini sono riconosciuti come vittime del disastro di Chernobyl.
28 marzo 2019
Un articolo tratto dalla “Voce dell'Ucraina”, fonte ufficiale della Suprema Rada (Parlamento) dell'Ucraina. Attualmente le vittime di Chernobyl sono 1.620.395, di cui 355.426 bambini. Il tasso di mortalità è ancora molto alto: dal 2007 mancano all'appello 709.378 persone. E' ancora presto per considerare risolti o non attuali i problemi medici e sociali causati dal disastro di Chernobyl: parola dei più accreditati scienziati ucraini. Leggi tutta la news »


Ucraina, guasto alla più grande centrale nucleare d’Europa
3 marzo 2019
Ucraina, guasto alla più grande centrale nucleare d’Europa: si è spento uno dei reattori. “Livello radiazioni regolare”
L'impianto di Zaporizhia, fondamentale per la sicurezza energetica del paese, è stato per la maggior parte costruito con tecnologie e materiali dell’Unione Sovietica e la sua manutenzione è oggi affidata alla compagnia di stato ucraina, Energoatom. Nel settembre 2014 un decreto della Rada ha consentito la privatizzazione dell'azienda per attrarre capitale straniero Leggi tutta la news »


NON SOTTOVALUTIAMO LE BASSE DOSI DI RADIAZIONE! – comunicato presidente MIC « il: 03 Mar 18, 13:26:24 pm »
3 marzo 2018
I danni genetici nella seconda generazione dei bambini di Chernobyl sono ormai inconfutabilmente dimostrabili e tragicamente presenti
Non dimentichiamocene!
Leggi tutta la news »


Abruzzo: tracce di radioattività di Chernobyl
10 dicembre 2017
A 31 anni dal disastro di Chernobyl in Abruzzo l'Arta ha rilevato tracce di radioattività nei muschi del Gran Sasso e nei sedimenti del lago di Campotosto. Leggi tutta la news »


La carta dei rischi nucleari. Greenpeace France: «Tutti interessati»
1 dicembre 2017
40 milioni di persone a rischio si verificasse una catastrofe nucleare “tipo Chernobyl” vicino a Parigi.
(articolo tratto da:http://www.greenreport.it) Leggi tutta la news »


Allarme radiazioni nucleari: pasta contaminata sugli scaffali
21 maggio 2017
L'allarme radiazioni nucleari viene lanciato sul blog di Gianni Lannes, che denuncia che la pasta italiana viene prodotta con grano radioattivo coltivato in Russia. C'è da preoccuparsi? Leggi tutta la news »


Chernobyl, il mistero degli alberi ‘zombie’
12 maggio 2017
31 anni fa, l’attenzione del mondo è stata concentrata sulla catastrofe di Chernobyl, quando la centrale nucleare ucraina esplose causando uno dei peggiori disastri nucleari della storia. Il mondo è andato avanti da quel 26 aprile del 1986, ma a Chernobyl, una cosa non è cambiata molto: la vegetazione. Leggi tutta la news »


Il decommissioning nucleare italiano è al 25%. Ed è costato mezzo miliardo di euro
9 maggio 2017
A regime lo smantellamento dei siti e la gestione dei rifiuti radioattivi peserà per 6,5 miliardi di euro. Ma ad oggi non c'è nessun deposito unico, e anche l'Isin stenta a partire. (da http://www.greenreport.it) Leggi tutta la news »


Fukushima sta trasformando il Pacifico in un Cimitero,ma nessuno ve lo dice
28 febbraio 2017
l 98% dei fondali della California è cosparso di creature marine morte.
I media non lo hanno ancora diffuso, ma quanto sta accadendo nell’oceano californiano è sconvolgente.
Leggi tutta la news »


Nube radioattiva sull'Europa
21 febbraio 2017
Nube radioattiva sull'Europa, gli Usa inviano il "cacciatore" di bombe nucleari
Una nube radioattiva prodotta dallo iodio 131 è stata registrata dapprima tra la Russia e la Norvegia e poi in Finlandia, Repubblica Ceca, Francia e Spagna. La autorità hanno deciso di non avvertire la popolazione ma ora sorgono nuovi inquietati interrogativi

Leggi tutta la news »


Incidente nucleare alla centrale nucleare di Krško, in Slovenia
16 febbraio 2017
L'allarme è stato lanciato dall'Unione Europea, l'incidente occorso in queste ore, dista circa 130 km da Trieste Leggi tutta la news »


"Tutto questo rischia di essere dimenticato"
27 ottobre 2016
Nel villaggio in cui sono stato mandato tutti i maestri erano stati spostati, evacuati, ma i bambini no, non tutti almeno.
I villaggi vicini erano entrati a far parte dell’elenco di contaminazione ma quel piccolo villaggio no; era, non si sa perché, considerato una zona pulita.
Leggi tutta la news »


Concerto BANDA L. ASIOLI - Correggio
17 settembre 2016
Ciak si suona! Leggi tutta la news »


"EXLUSION ZONE - DIARIO DI VIAGGIO"
26 luglio 2016
Proiezione del reportage fotografico di Francesca Gorzanelli e Emanuele Cosimi nella "zona di esclusione" di Chernobyl.


Leggi tutta la news »


Mostra fotografica "CHERNOBYL PRESENTE" di Erik Messori
2 aprile 2016
Inaugurazione mostra fotografica sabato 2 aprile 2016, ore 17,30 Leggi tutta la news »


Gli incidenti nucleari rendono mutanti insetti ed uccelli
14 marzo 2016
Traduzione di ProgettoHumus.it da http://www.dw.com
Intervista di Deutsche Welle a Timothy Mousseau Leggi tutta la news »


Un tetto definitivo coprirà il reattore 4 di Chernobyl: il sarcofago da 2,15 mld di euro sarà pronto fra due anni
8 aprile 2015
Sono passati 29 anni dal più grave incidente nucleare nella storia dell'umanità
Un tetto definitivo coprirà il reattore 4 di Chernobyl: il sarcofago da 2,15 mld di euro sarà pronto fra due anni
di Ettore Bianchi (ItaliaOggi.it)
Leggi tutta la news »


Il nuovo “sarcofago” di Chernobyl
1 gennaio 2015
È una struttura d'acciaio grande come un campo da calcio e alta come un palazzo di trenta piani che dovrebbe proteggere per i prossimi cento anni il reattore esploso nel 1986 Leggi tutta la news »


Chernobyl, 28 anni dopo 10 milioni di persone vivono ancora nelle aree radioattive
26 aprile 2014
Cos'è cambiato nella città ucraina di Pripyat e nei 30 km attorno alla centrale dal 26 aprile del 1986, giorno del disastro
Tutto fermo, quasi cristallizzato. Poco è cambiato nella città ucraina di Pripyat da quel terribile 26 aprile del 1986 e nei 30 chilometri di raggio attorno alla centrale nucleare. A 28 anni dal disastro di Chernobyl, l'organizzazione ambientalista Green Cross lancia un appello per non abbandonare le famiglie che, ancora oggi, anche attraverso i loro figli e nipoti, portano i segni fisici e psicologici della contaminazione.
Secondo uno studio condotto dalla filiale svizzera di Green Cross, oltre 9,9 milioni di persone vivono ancora nelle aree inquinate dalle radiazioni a seguito dell'incidente: in Bielorussia il dato oscilla tra 1,6 e 3,7 milioni di persone, in Russia tra 1,8 e 2,7 milioni e in Ucraina tra 1,1 e 3,5 milioni. Leggi tutta la news »


A Chernobyl trent'anni dopo: malati anche microbi, funghi e insetti.
1 aprile 2014
Aumenta il rischio di incendi e fall-out radioattivo
A Chernobyl trent'anni dopo: malati anche microbi, funghi e insetti
Una zona morta microbica anche a Fukushima?
di Umberto Mazzantini (tratto dalle news di GreenReport) Leggi tutta la news »


Un nuovo sarcofago per Chernobyl, mentre si teme per i danni sulla popolazione
9 gennaio 2013
Decine di migliaia di persone hanno continuato in questi 27 anni a vivere "indisturbate" nella zona interessata dalle radiazioni, a cibarsi ogni giorno di alimenti altamente radioattivi,e a ingerire acqua contaminata nel silenzio colpevole dell'intera classe politica internazionale. La presenza del cesio resta la causa principale di decessi e malattie mortali anche tra gli ultimi nati: le particelle di cesio 137 che raggiungono l'organismo umano attraverso il respiro vi restano all'interno per circa 30 anni, continuando ad emettere radiazioni, dunque probabilmente sarà nel 2016, al 30 anniversario dell'incidente, che inizieranno a venire a galla le prime reali conseguenze date dalla presenza di cesio nell'ambiente. Leggi tutta la news »


Viaggio nell'inferno di Chernobyl. Impressioni dalla Bielorussia
21 dicembre 2012
Nella sola Bielorussia vivono nelle zone contaminate 560.000 bambini, di cui 38.000 da 0 a 5 anni, per i quali il rischio è altissimo!!! Basta pensare ai 6.000 casi di tumore tiroideo, oltre all'aumento vertiginoso degli altri tipi di tumori, delle leucemie ed un forte calo demografico. Leggi tutta la news »


Chernobyl, 26 anni dopo.
26 aprile 2012
Chernobyl, 26 anni dopo, la situazione attuale Leggi tutta la news »


Le centrali nucleari francesi responsabili dell'incremento di leucemie infantile acute?
12 gennaio 2012
International Journal of Cancer pubblica la ricerca "Childhood leukemia around French nuclear power plants - the Geocap study, 2002-2007" nella quale un team di ricercatori francesi dell' Institut national de la santé et de la recherche médicale (Inserm) e dell'Institut de radioprotection et de sûreté nucléaire (Irsn) riportano i risultati degli studi sui rischi di leucemia leucemia infantile acuta (Al) nei dintorni delle centrali nucleari francesi. Leggi tutta la news »


Stress test nelle centrali nucleari in Svizzera: tutto a posto... anzi no
12 gennaio 2012
Secondo l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare/Inspection fédérale de la sécurité nucléaire/Eidgenössische Nuklearsicherheitsinspektorat (Ifsn/Ensi) della Svizzera «Gli stress test dell'Ue confermano nuovamente il livello elevato di sicurezza delle centrali nucleari svizzere e la pertinenza delle misure prese sulla base degli insegnamenti di Fukushima». Ma c'è qualche problema, anzi i problemi sono addirittura 8
Leggi tutta la news »


Risultati degli stress test sulle centrali nucleari dell'Ue, Greenpeace: «Gravi mancanze»
28 ottobre 2011
Greenpeace ha presentato una mappa che permette a tutti di leggere, in maniera semplice, i risultati degli stress test effettuati sulle centrali nucleari europee dopo il disastro della centrale giapponese di Fukushima Daiichi. «Analizzando i risultati dei test giunti fino ad ora - dice Greenpeace - denunciamo una analisi incompleta dei rischi e una preoccupante approssimazione sull'analisi dei dati». Leggi tutta la news »


Chernobyl: avviata la messa in opera del nuovo "sarcofago"
24 settembre 2010
Dopo un infinito tira e molla di annunci, dichiarazioni, difficoltà progettuali, è stato avviata ieri la realizzazione del New safe confinement, il guscio che dovrebbe sostituire il "riparo" delle rovine radioattive di Chernobyl.
DAL SITO GREENREPORT Leggi tutta la news »


<<   < indietro |

Visti: 51. Totali: 51 - pagine: 5




CIAO - CORREGGIO INSIEME ETS
Iscritta al Registro Provinciale del Volontariato PROT. N. 45368/21/2007
Via Timolini 27 - 42015 Correggio (RE) - C.F. 91132090357, Cell. 370-3101757 - 333-3256352
www.correggioinsieme.it - correggioinsieme@gmail.com
Privacy policy - powered by Antherica Srl